Lingue

ristorante Vista Mare (oggi Daii Chi)

ristorante Vista Mare (oggi Daii Chi)
Anno: 
2005
Tipologia: 
Commerciale
Località: 
Torino
Committente: 
Porto di mare srl
Progetto: 
BSA
Direzioni lavori: 
BSA

Il progetto architettonico si sviluppa coerentemente con il menù che verrà servito e quindi dovrà essere una rivisitazione in chiave moderna dei tradizionali ristoranti, ma senza privarsi di quelle sensazioni rassicuranti di questi ultimi.
Molta importanza viene riservata al bancone che contiene la zona bar e quella di preparazione dei cibi, lasciando nel retro le lavorazioni meno estetiche.
Il bancone funge inoltre da espositore del prodotto da cucinare, come banco su cui mangiare e come pass verso i camerieri in sala.
Attraverso questo grande oggetto di arredo vengono trasmesse la maggior parte delle informazioni al cliente, quasi come se l’attenzione di tutto il locale si rivolgesse a questa isola. Metaforicamente potrebbe essere l’isola in mezzo al mare costruita in materiale vulcanico ,sabbia e legno, ma siccome di nuova concezione e rivisitazione, anche di acciaio e vetro.
Il contesto intorno può essere il mare, neutro nella sua immensità con un solo colore e diverse sfumature. In questo contesto, proiezioni re-interpretate da artisti e raffiguranti gli abitanti del mare possono muoversi velocemente e attraversare la sala sulle pareti e sui pavimenti.
Quindi diventano molto importanti i materiali naturali che compongono il contenitore e i suoi arredi. Il bancone potrà essere realizzato tramite roccia lavica (come re-interpretazione degli scogli) con taglio a sega e bordi a spacco naturale in contrasto con inox e vetro. Gli intonaci invece più materici possono fare percepire il fondo sabbioso del mare.